VALORE IN CELLA

Un ammodernamento periodico ed oculato delle tecnologie produttive rappresenta un investimento fondamentale per un’azienda. Ben lo dimostra il caso della cella di saldobrasatura ad induzione sviluppata per Torneria Castiglioni -importante realtà mantovana che opera da circa trent’anni nel settore della meccanica di precisione: una soluzione compatta, versatile e capace di garantire importanti ritorni già dal momento dell’acquisto.


 

 

Challenge

La nuova cella di saldobrasatura ad induzione è destinata a contribuire non solo ad automatizzare il processo produttivo, ma anche ad ottimizzarne i tempi produttivi, consentendo una gestione efficiente sia delle lavorazioni di articoli in grandi serie, sia dello sviluppo di soluzioni personalizzate.

Soluzione

Cuore della cella è un robot antropomorfo a 6 assi Motoman GP25, equipaggiato con una doppia testa di saldobrasatura ad induzione alimentata da un generatore ad induzione CEIA. Questa soluzione fa sì che il pezzo da saldare possa venire gestito in un’unica lavorazione anche in caso siano necessari distinti 2 tipi di saldatura, senza bisogno di venire ripreso più volte. Il ricorso ad un unico robot con due teste di saldatura anziché a due robot distinti crea inoltre immediate efficienze in termini di costi sia di acquisto che di gestione.

La cella è stata dotata anche di una doppia postazione di saldatura, in modo da poter eseguire lavorazioni pendolate che permettono di gestire le attività di carico/scarico dei pezzi in tempo mascherato, abbattendo quasi totalmente i fermi legati a queste fasi. La produttività risulta così continua, con tempi di lavorazione praticamente dimezzati.
 

Risultati

Accanto alla riduzione dei tempi morti, la nuova cella si distingue anche per un notevole contenimento degli ingombri. Il robot Motoman GP25 rappresenta il connubio ideale tra compattezza, velocità e precisione: il design sottile del braccio ha reso possibile collocare il robot in prossimità di pezzi in lavorazione e ridurre al minimo l’interferenza con i dispositivi periferici, ed il controllo YRC1000 garantisce un'elevata precisione della traiettoria e un'elevata efficienza in un volume d’ingombro di soli 125 litri.

Il risultato è una cella monoscocca completa, compatta e forcolabile.